La nostra storia

La storia dell’attuale Gruppo HOPPE ha avuto inizio a Heiligenhaus, nei pressi di Düsseldorf, all’epoca polo tedesco dell’industria di serrature e maniglierie. Qui, dopo la prigionia sovietica, Friedrich Hoppe si ricongiunse alla sua famiglia, costretta a lasciare la propria terra d'origine, la Slesia, e nel 1952 fondò una «attività autonoma di rettifica per conto terzi e di produzione di ferramenta per l’edilizia». Due anni dopo trasferì la sua attività a Stadtallendorf, nei pressi della città universitaria di Marburgo, in Assia, creando così le basi per la costante espansione dei decenni successivi.
readCache 16/12/c0/5a/f8/86/page-content-575-12c05af8867cf5fcaf546bf736b4ae4c.cache :: Cachedatei: 2024-04-11 07:08:56 -- 20.05.24 09:57:12 | Seite geändert: 2024-04-11 07:08:56 -- 11.04.24 09:08:56 | gültige Cachedatei gefunden

Le origini dell’impresa

1952-1962

  • Friedrich Hoppe

    1952

    Friedrich Hoppe ha riconosciuto le opportunità economiche della ricostruzione e, il 5 novembre 1952, ha fondato «un’attività autonoma di rettifica per conto terzi e di produzione di ferramenta per l'edilizia».
    Fin dal principio ha al suo fianco come «primi collaboratori» sua moglie Agnes e suo fratello Herbert.

  • Allendorf 1954

    1954

    Friedrich Hoppe trasferisce la sede a Allendorf (in seguito Stadtallendorf) nei pressi di Marburgo, gettando così le basi per l’espansione dell’impresa, lontano dalla consolidata concorrenza di Heiligenhaus.

  • Stabilimento Bromskirchen 1956

    1956

    L’impresa cresce rapidamente e Friedrich Hoppe costruisce un altro stabilimento a Bromskirchen, a 50 km di distanza nei pressi di Frankenberg, concentrandosi sulla produzione in lotti di maniglie e martelline.

Internazionalizzazione

dal 1964

  • Stabilimento Sluderno

    1964

    Invece di portare le persone a lavorare in Germania come «lavoratori stranieri», Friedrich Hoppe porta il lavoro dove è disponibile manodopera: ad esempio a Sluderno, in Alto Adige, dove nel 1964 costruisce il primo stabilimento al di fuori della Germania.

  • Stabilimento Müstair

    1971

    Il successivo stabilimento HOPPE viene realizzato a Müstair, in Svizzera. Da qui la maniglia che arreda viene commercializzata nei mercati dell’EFTA (European Free Trading Association - Associazione europea di libero scambio). La sede, che è stata anche stabilimento produttivo fino al 1983, è ancora oggi il fulcro della commercializzazione internazionale.

  • Stabilimento San Martino in Passiria

    1972

    A San Martino in Passiria, in Alto Adige, viene costruito un altro stabilimento di produzione che inizialmente produceva ferramenta in alluminio, come tutti gli stabilimenti fino a quel momento. Dal 1980 lo stabilimento produce ferramenta in ottone.

  • Stabilimento Stadtallendorf

    1975

    Segue il secondo stabilimento a Stadtallendorf, dove per la prima volta si inizia a lavorare l’ottone.

  • L’arredamento curato nei dettagli.

    1979

    La maniglia che arreda di HOPPE doveva essere pubblicizzata agli utenti finali come «L’arredamento curato nei dettagli.» per porte e finestre. HOPPE studia quindi una strategia di marca che comprende anche lo sviluppo di un Corporate Design. In questo contesto viene lanciata la prima campagna pubblicitaria per utenti finali.

  • Stabilimento Lasa

    1987

    Per ampliare le capacità, a Lasa (Alto Adige) viene acquistato, ristrutturato e progettato uno stabilimento per la produzione di prodotti in resina.

  • Stabilimento Wolverhampton

    1988

    A Wolverhampton (Regno Unito) viene costituita una società commerciale per la gestione del mercato britannico.

  • Fort Atkinson

    1989

    Ecco quindi il «salto oltre l’Atlantico»: HOPPE acquisisce quote di partecipazione in un'azienda commerciale americana a Fort Atkinson (Wisconsin, USA), rilevandola poi nel 1991.

Ulteriore espansione

1990 fino al 2000

  • Azienda statale

    1991

    Dopo la caduta del Muro, Friedrich Hoppe e i suoi figli partecipano attivamente alla ricostruzione dell’economia di mercato libera e sociale della Germania orientale: a Crottendorf (Sassonia) viene acquisita un’ex «azienda statale» per la produzione di ferramenta. Contemporaneamente, HOPPE costruisce in periferia un nuovo stabilimento inaugurato nel 1993.

  • Wolf Hoppe, Friedrich Hoppe e Christoph Hoppe

    1992

    L’imprenditore pionieristico Friedrich HOPPE affida ufficialmente la guida del Gruppo HOPPE ai suoi due figli Wolf e Christoph. Entrambi avevano deciso fin dall’inizio di portare avanti l’impresa.

  • Gruppo HOPPE a Müstair

    1993

    Dal 1993 la sede del Gruppo HOPPE, attiva a livello internazionale, si trova a Müstair in Svizzera.

  • Stabilimento Lasa

    1994

    Nella sede di Lasa viene creato il centro per la ricerca e lo sviluppo del Gruppo HOPPE. Un anno dopo, lo stabilimento viene ampliato con un nuovo capannone di produzione, usato da allora per il montaggio delle guarniture in alluminio.

  • Stabilimento Stadtallendorf 

    1995

    Nella sede produttiva di Stadtallendorf, lo stabilimento 1 viene convertito alla produzione di maniglieria in acciaio.

  • Stabilimento Crottendorf

    1996

    L’espansione prosegue: non lontano dallo stabilimento HOPPE di Crottendorf, in Sassonia, nasce a Chomutov (Repubblica Ceca) un altro stabilimento per la produzione di guarniture in ottone.

  • «HOPPE – La maniglia che arreda.» nei negozi di bricolage

    1996

    Dal 1996 i prodotti del marchio «HOPPE – La maniglia che arreda.» sono in vendita nei negozi di bricolage.

  • HOPPE North America

    1997

    HOPPE North America avvia la produzione e il montaggio di soluzioni di ferramenta speciali per il mercato americano.

  • Rivenditori di ferramenta in Inghilterra

    1997

    HOPPE (UK) rileva Charter Hardware, uno dei principali rivenditori di ferramenta in Inghilterra.

  • Campagna pubblicitaria pluriennale destinata agli utenti finali

    1998

    Dal 1998, una campagna pubblicitaria pluriennale destinata agli utenti finali ha supportato la commercializzazione della maniglia che arreda.

Consolidamento

Dal 2000 a oggi

  • Ampliamento della commercializzazione a livello mondiale

    2002

    Per ampliare la commercializzazione a livello mondiale, a partire dal 2002 sono state fondate diverse rappresentanze internazionali, oltre alle società affiliate già esistenti in Francia, Spagna e Cina (Hong Kong).

  • Stabilimento Stadtallendorf

    2005

    L’ampliamento dello stabilimento 1 di Stadtallendorf consente di integrare anche la produzione dello stabilimento 2. I due stabilimenti (troppo) piccoli sono stati sostituiti da uno grande orientato al futuro.

  • Christoph Hoppe, Presidente della Repubblica Federale Tedesca Horst Köhler e Wolf Hoppe

    2005

    L’allora Presidente della Repubblica Federale Tedesca ha fatto visita allo stabilimento HOPPE di Crottendorf il 9 dicembre 2005. Durante il colloquio con la direzione aziendale e i collaboratori, ha potuto toccare con mano la gestione aziendale fondata su valori e orientata a un coinvolgimento consapevole riguardo a ragioni e obiettivi e si è mostrato colpito dall'immagine aziendale e imprenditoriale orientata al futuro di HOPPE.

  • HOPPE – La maniglia che arreda.

    2012

    Il Gruppo HOPPE si riorganizza. Negli anni successivi sono stati ottimizzati i processi interni, sono state create le strutture corrispondenti e l’architettura del marchio è stata ulteriormente sviluppata.

    In occasione dei 60 anni di attività dell’impresa, il Corporate Design del Gruppo HOPPE è stato perfezionato con un’attenta rielaborazione al passo coi tempi.

  • Christoph Hoppe, Wolf Hoppe e Christian Hoppe

    2012

    Christian Hoppe, figlio di Wolf Hoppe, è entrato ufficialmente in azienda come primo rappresentante della terza generazione.

  • Stabilimento Crottendorf

    2013

    Nello stabilimento di Crottendorf è iniziata la trasformazione in centro di montaggio e logistica per l’intero Gruppo HOPPE.

  • La firma di una «Carta della famiglia»

    2014

    Con la firma di una «Carta della famiglia», l’intera famiglia di imprenditori si è imposta delle disposizioni che garantiscono la continuità di HOPPE come impresa familiare gestita dai proprietari anche nelle prossime generazioni.

  • Smart Home

    2021

    Per soddisfare la crescente importanza delle tecnologie connesse negli edifici, HOPPE ha fondato un settore di attività Smart Home per lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di eManiglie «smart» per porte e finestre.

  • ARRONE – The complete range.

    2021

    Un nuovo settore di attività per i marchi complementari è stato studiato ai fini dell’ampliamento internazionale dell’offerta di prodotti e servizi con il nostro marchio ARRONE.

Il pensare in generazioni e la gestione aziendale sostenibile garantiscono anche in futuro il successo dell’impresa familiare.

Informazioni più approfondite sul Gruppo HOPPE
si trovano nel nostro profilo aziendale.

Scarica il profilo aziendale
endCache 16/12/c0/5a/f8/86/page-content-575-12c05af8867cf5fcaf546bf736b4ae4c.cache